Articolo

Harold Fry, in libreria e al cinema.

Harold Fry, in libreria e al cinema.

L’irresistibile viaggio di Harold Fry, in libreria e al cinema.

È da qualche settimana in libreria "L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" il nuovo romanzo di Rachel Joyce, che ha ispirato l’omonimo film, nelle sale dal 5 ottobre: una storia appassionante di quelle delicate e toccanti che riescono a commuovere e divertire insieme. Il protagonista è Harold, interpretato sullo schermo dall’attore premio Oscar Jim Broadbent, un anziano signore che intraprende un singolare viaggio attraverso l’Inghilterra spinto da un impulso improvviso.

Invece di impostare la lettera destinata a una sua vecchia amica, malatissima e ricoverata in un hospice a circa mille chilometri da casa, Harold comincia a camminare, senza averlo programmato, senza bagagli, senza una mappa, con l’obiettivo di raggiungere a piedi l’amica e riuscire a salutarla prima della sua morte. Passo dopo passo, tra vesciche e acciacchi, il viaggio di Harold diventa l’occasione per ripensare alla sua vita, al suo matrimonio con Maureen, nel film la bravissima Penelope Wiltom, agli sbagli commessi, alle occasioni perdute ma anche per sperimentare una libertà mai provata e vivere momenti preziosi e incontri inaspettati.

Di Rachel Joyce Giunti ha pubblicato anche Il negozio di musica e Lo scarabeo della signorina Benson.

L'imprevedibile viaggio di Harold Fry
Copertina flessibile
Prezzo di listino €15,11
Prezzo di listino €15,90 Prezzo scontato €15,11
Prezzo unitario  per 
In offerta Non disponibile
Consegna GRATIS da 19 € di spesa
Disponibile Spedito in 1-2 giorni lavorativi Spedito in 1-2 giorni lavorativi, eccetto isole e piccoli centri.

Descrizione

È un normalissimo mattino di metà aprile, quando il neo-pensionato Harold Fry riceve la lettera che sta per sconvolgere la sua vita. Queenie Hennessy, una ex collega e amica, gli ha scritto per dirgli addio: si trova, infatti, in una casa di cura nel Nord dell’Inghilterra e sta per morire di cancro. Sopraffatto dai ricordi e dalle emozioni, Harold riesce a fatica a buttare giù qualche parola per rispondere a un tale messaggio, ma una volta arrivato alla cassetta della posta qualcosa lo blocca. Sono passati vent’anni dall’ultima volta che ha visto Queenie e non ha mai potuto ringraziarla per quello che ha fatto per lui, così, spinto da un impulso improvviso e del tutto irrazionale, decide di andarla a trovare e semplicemente… comincia a camminare. Si convince che finché lui camminerà, lei continuerà a vivere. Inizia così un lungo viaggio a piedi, mille chilometri che lo porteranno da Kingsbridge a Berwick-upon-Tweed, senza scarpe da trekking né bussola, per non parlare di una cartina o di un cambio di abiti. Ma nonostante le vesciche ai piedi e i dolori alla schiena, ogni passo è un’occasione per rivivere il suo passato e sbloccare i tragici ricordi che lo hanno sempre più allontanato da sua moglie Maureen; ogni incontro una speranza di rinnovamento. La sensazione di libertà che gli provoca questa avventura nell’ignoto è inebriante, perché finalmente la sua vita ha uno scopo e lui non può fallire. Impossibile non farsi trascinare dall’ottimismo di Harold Fry, l’anziano impacciato e gentile, la cui eccezionale storia ci ricorda che tutto è possibile e che senza amore non si può fare niente che abbia davvero importanza.
Leggi di +
Torna al blog